Sottomesso vs Slave / dominante Formazione

Il termine slave rende un sacco di nuovi husDoms abbastanza a disagio, me compreso. Mentre il mio viaggio progrediva ho iniziato a capire che il termine schiavo nella comunità BDSM può essere, e spesso è, definito in modo diverso da molte persone. Può essere utile per l’husDOM contemporaneo se le differenze sono state identificate e discusse dal punto di vista dell’husDOM.

Slave

Ognuno ha la propria definizione della parola slave, la maggior parte delle quali, giustamente, non sono buone. Quando sentiamo la parola ‘schiavo’ la maggior parte delle persone immagina una persona o un individuo che è di proprietà di un’altra persona e che è costretto a servire quella persona contro la loro volontà. In generale la maggior parte delle persone sarebbe d’accordo che questo tipo di schiavitù è abominevole.  Sottomesso vs Schiavo | Dominante Formazione

Ci sono alcune differenze notevoli tra questo tipo di schiavitù e la schiavitù nella comunità BDSM. Probabilmente la differenza più significativa è che lo schiavo nella comunità BDSM non è uno schiavo contro la loro volontà, si sono sottomessi al loro Padrone volontariamente. Con questa sottomissione si sono dati per essere posseduti e curati da un altro. E nella società di oggi, dal momento che la schiavitù non è legale in quasi ogni angolo del mondo lo schiavo non è legalmente di proprietà del loro Padrone e ha il potere di andarsene in qualsiasi momento. Questa schiavitù BDSM viene spesso definita schiavitù consensuale.

Schiavitù consensuale

Uno schiavo in una relazione consensuale di schiavitù ha rinunciato a tutti i suoi diritti e privilegi al suo Padrone. Lo schiavo è ora proprietà di un altro, metaforicamente parlando. Lo schiavo non pone i propri limiti, duri o morbidi; questi limiti sono stabiliti dal loro Padrone. In altre parole, allo schiavo non è concesso il diritto di avere alcun input definitivo sul suo livello di comfort o sui suoi limiti.

A uno schiavo in una relazione consensuale di schiavitù non viene fornito il lusso di una parola sicura. Lo schiavo è completamente in balia del giudizio del suo Padrone basandosi esclusivamente sulla sua intuizione e istinto.

Infatti, il Padrone non richiede il consenso dello schiavo per nulla. Hanno potere e controllo completi su tutti gli aspetti della vita dello schiavo. Uno schiavo dovrebbe essere più vigile prima di arrendersi a un Padrone.

Se uno schiavo e il suo Padrone partecipavano a una festa e il Padrone ordinava al suo schiavo di strisciare verso un altro Padrone sulle mani e sulle ginocchia e di piacergli oralmente, lo schiavo lo avrebbe fatto senza esitazione. Ha ceduto tutti i suoi diritti al suo Padrone ed è ora considerato la sua proprietà a che fare con come vuole.

Sottomesso

Un sottomesso, d’altra parte, mantiene alcune responsabilità chiave in una relazione D/S. Il sottomesso, a differenza dello schiavo, ha il diritto di impostare e modificare i suoi limiti. Ciò consente al sottomesso la possibilità di aiutare a impostare i confini di base della relazione D/s. Il sottomesso sarà anche dato una parola sicura da usare nel caso in cui lei avrebbe bisogno di tutto per rallentare o fermarsi del tutto.

Le regole che ho strutturato per il mio LK e per me stesso le permettono di avere una voce ed essere ascoltata ogni volta che desidera. Le regole che abbiamo concordato per garantire che lei comunica con rispetto. E se io sono chi o quello che dico che sono, sarò comunicare con rispetto pure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.