Sherlock Holmes e Il caso della Never Ending Copyright Dispute

dal and-here-we-go-again dept

Tue, May 26th 2015 8:12am —Mike Masnick

Negli ultimi anni, abbiamo coperto una lunga (ora completa) saga riguardante lo stato del diritto d’autore sui diritti Sherlock Holmes. Alcuni anni fa, abbiamo scritto circa lo stato strano del copyright secondo la Conan Doyle Estate which che ha insistito sul fatto che il personaggio non era di pubblico dominio negli Stati Uniti (anche come è di pubblico dominio in molti altri paesi). Questo perché, mentre quasi tutte le opere di Sir Arthur Conan Doyle furono pubblicate molto prima del 1923, una serie finale di 10 storie furono pubblicate dopo. La Tenuta erroneamente sostenuto che fino a quando qualsiasi parte di Sherlock Holmes era sotto copyright, tutto era. Nel 2013, uno studioso di Sherlock Holmes citato in giudizio la Tenuta di sostenere il contrario. E nonostante le stupide paure della Tenuta, sia la corte distrettuale che la corte d’appello hanno giustamente spiegato come funziona la legge sul copyright nella Tenuta, notando che tutte le prime opere sono di pubblico dominio, e l’unico copyright che può essere mantenuto è nelle aggiunte creative marginali in quelle ultime 10 opere. La corte d’appello arrivò addirittura a sostenere che la Tenuta stava abusando delle leggi antitrust nel chiedere tasse a tutti. E la Corte Suprema ha rifiutato di rivedere il caso.
E quindi, Sherlock Holmes è considerato per lo più di pubblico dominio. Si potrebbe sostenere che un tribunale federale degli Stati Uniti al di fuori del 7 ° circuito potrebbe trovare il contrario, ma sembra che la Tenuta ha rinunciato alla lotta e ora sarà prontamente ammettere che le opere precedenti sono di pubblico dominio. Ciò non significa, tuttavia, che si è fatto causa. Affatto. La Tenuta ha ora citato in giudizio su un libro e un film che pretendono di raccontare la storia del pensionamento di Holmes. L’autore, Mitch Cullin, ha scritto il libro A Slight Trick of the Mind circa un decennio fa, e ora è stato adattato in un film chiamato Mr. Holmes, in uscita da Miramax.
In primo luogo, la Tenuta di Conan Doyle sembra almeno disposta ad ammettere che le opere precedenti sono ora pienamente di pubblico dominio:

I primi cinquanta racconti e romanzi di Sherlock Holmes di Conan Doyle sono di pubblico dominio. Ma le ultime dieci delle sue storie originali di Sherlock Holmes, pubblicate tra il 1923 e il 1927 (le dieci storie), rimangono protette dal diritto d’autore negli Stati Uniti. Queste dieci storie protette da copyright sviluppano i dettagli del pensionamento e del cambiamento di Holmes e sviluppano il personaggio di Holmes stesso.

Ed è qui che entra in gioco il problema. The Conan Doyle Estate fa alcune affermazioni ragionevoli che Cullin ha usato alcuni dettagli delle storie che sono ancora sotto copyright nello sviluppo delle idee per il suo libro e il film successivo (dove ha lavorato alla sceneggiatura). Come nota la denuncia, le opere di pubblico dominio menzionano il pensionamento di Sherlock Holmes solo due volte, senza troppi dettagli. Le opere ancora sotto copyright approfondire molto di più. La denuncia rileva anche alcune somiglianze abbastanza chiare in alcune scene. Ad esempio, punta a questo passaggio dal (ancora sotto copyright) Holmes story”Blanched Soldier”:

È mia abitudine sedersi con la schiena alla finestra e toplace i miei visitatori sulla sedia opposta, dove la luce cade su di loro. Il signor James M. Dodd sembrava un po ‘ ad aloss come iniziare l’intervista. Non ho cercato di aiutarlo, perché il suo silenzio mi ha dato più tempo per l’osservazione. Ihave trovato saggio per impressionare i clienti con un senso di potere,e così gli ho dato alcune delle mie conclusioni.
“Dal Sud Africa, signore, percepisco.”
” Sì, signore”, rispose, con una certa sorpresa.

E contrasta con quanto segue dal lavoro di Cullin:

Come era mia abitudine, mi sono seduto con le spalle alla finestra e ho invitato il mio visitatore nella poltrona opposta, dove—dal suo punto di vista—sono stato oscurato dalla luminosità della luce esterna, e lui—dal mio—è stato illuminato con perfetta chiarezza. Inizialmente, il signor Kellerè apparso a disagio in mia presenza, e sembrava auna perdita di parole. Non ho fatto alcuno sforzo per alleviare il suo disagio, ma ha usato il suo silenzio imbarazzante invece come un’opportunità toobserve lui più da vicino. Credo che sia sempre a myvantage per dare ai clienti un senso della propria vulnerabilità,e così, dopo aver raggiunto le mie conclusioni per quanto riguarda la sua visita, Iwas veloce per infondere un tale sentimento in lui.
“Vedo che c’è molta preoccupazione per tua moglie.”
” Questo è corretto, signore, ” rispose, visibilmente sorpreso.

Certamente una configurazione simile, ma sta violando? Ecco dove le cose si fanno piuttosto difficile, e perché ho ancora problemi con l “idea di utilizzare il copyright per coprire” un personaggio.”Dopo tutto, il copyright dovrebbe proteggere solo l’espressione specifica, piuttosto che l’idea. Ecco perché non ha mai avuto senso vedere i tribunali accettare l’idea che qualcuno che scrive una storia diversa usando gli stessi personaggi dovrebbe essere visto come una violazione. I tribunali qui sembrano gestire diversi casi in modo diverso, permettendo qualcosa come The Wind Done Gone (una rivisitazione di Gone With The Wind dalla prospettiva di un altro personaggio) ma non permettendo di Passare Attraverso the Rye, un sequel non autorizzato di Catcher in the Rye. Per ragioni che non sono del tutto chiare, i giudici sembravano ritenere che The Wind Done Gone fosse più accettabile come commento all’originale, piuttosto che solo un nuovo edificio di lavoro rispetto all’originale.

Tuttavia, se vogliamo essere onesti e dire che il copyright protegge solo l’espressione specifica, allora passaggi come quello sopra non dovrebbero essere protetti dal diritto d’autore. La versione Cullin non è una riproduzione dell’originale. Altri elementi che la Tenuta sostiene Cullin copiato sono ancora più tenue:

Questa storia, “L’avventura della criniera del Leone”, sviluppa in modo significativo il mondo immaginario della vita successiva di Holmes. In questa storia ConanDoyle ha creato dettagli originali come la fattoria solitaria in cui Holmes vive su aridge che si affaccia sul Canale della Manica, con scogliere di gesso visibili in lontananza e apath fino al mare.
Insieme ad altre storie protette da copyright, “Lion’s Mane” aggiunge anche importanti tratti al personaggio di Holmes. Ad esempio, nei suoi ultimi anni, vivendo in campagnainvece di Londra, Holmes arriva ad amare la natura e si dedica a studiarla.Altre storie protette da copyright danno Holmes nei suoi ultimi anni un calore personale e la capacità di esprimere l’amore per la prima volta.
Cullin prese questi e molti altri elementi protetti di ambientazione, trama e carattere in un leggero trucco della mente. Cullin ha Holmes che vive in una fattoria solitasu una cresta sopra la Manica. Le scogliere di gesso sono visibili in lontananza e un sentiero conduce al mare. L’amore di Holmes per la natura e lo sviluppo della capacità di esprimere l’amore sonocentrale alla storia di Cullin.

Sul serio? “Scogliere di gesso” in lontananza? Un sentiero fino al mare? Queste non sono le cose che il copyright è progettato per coprire.
Ci sono anche molti altri aspetti abbozzati della causa. Il libro è uscito dieci anni fa. Lo statuto delle limitazioni sul diritto d’autore dovrebbe essere di tre anni, ma ci sono disaccordi su cosa significhino quei tre anni mean significa che puoi solo essere risarcito per le violazioni degli ultimi tre anni? O vuol dire che non si può citare in giudizio a tutti dopo tre anni sono passati?
Separatamente, ci sono domande sulla sede, dato che la causa è stata presentata nel New Mexico… sulla base del fatto che Cullin è cresciuto lì e ha studiato Sherlock Holmes lì. Ma non vive più lì (e la Tenuta è nel Regno Unito). Sembra un’attenta giurisdizione che fa shopping dalla Tenuta.
Detto questo, dato il modo in cui questi casi normalmente funzionano, non sarà affatto sorprendente se la corte si schiera con la Tenuta. La gente ha ancora questa sensazione viscerale che ” se ispirata troppo direttamente da questo lavoro protetto da copyright, deve essere una violazione.”È un peccato, dato che gran parte della creatività umana si basa sulle persone che costruiscono le opere l’una dell’altra.

E… infine, saremmo negligenti se non menzionassimo che la Tenuta sta anche tirando fuori la sua altra grande pistola qui, sostenendo anche la violazione del marchio, piuttosto che solo la violazione del copyright:

La Tenuta ha sviluppato la protezione del marchio di common law forSHERLOCK HOLMES per i prodotti e i servizi di cui sopra—tra cui motion pictureand serie televisive—in virtù Tutte le principali produzioni cinematografiche e televisive degli ultimi trent’anni con SHERLOCKHOLMES sono state pubblicate negli Stati Uniti in associazione con the Estate, dalla serie televisiva Sherlock Holmes del 1981 di Lindy Pictures, il film Young Sherlock Holmes della Paramount Pictures del 1985 e la serie televisiva SherlockHolmes di Granada del 1989, agli attuali film di Sherlock Holmes della Warner Brothers e Sherlock della BBC.A causa del suo uso diffuso in connessione con la serie di film e televisione con licenza immobiliare, SHERLOCK HOLMES ha un enorme potere come identifierof fonte della Tenuta.

Anche se questo potrebbe sembrare un’affermazione ancora più forte, non è necessariamente il caso. Il famoso Dastar v. Fox ha visto la Corte Suprema abbattere un tentativo di utilizzare la legge sui marchi per cercare di bloccare un’opera di pubblico dominio. In quella sentenza, la Corte Suprema (scritto dal giudice Scalia) ha osservato:

Tenere altrimenti sarebbe simile a trovare che ha creato una specie di brevetto perpetuo e copyright, che il Congresso non può fare.

Ma, questo potrebbe non essere proprio la stessa situazione, se la Tenuta è focalizzata sulla discussione circa le opere ancora sotto copyright, piuttosto che quelli di pubblico dominio.
Naturalmente, c’è un argomento separato a tutto questo, che è che nel momento in cui i diritti d’autore originali sono stati concessi per quegli ultimi dieci lavori, il più lungo che chiunque avrebbe potuto aspettarsi che durassero era di 56 anni, e con qualsiasi ragionevole considerazione, tutte le storie di Holmes dovrebbero essere di pubblico dominio. Ma, ahimè, il Congresso ha deciso di estendere retroattivamente il copyright ancora e ancora, e la Corte Suprema ha deciso che va bene.

Grazie per aver letto questo post Techdirt. Con così tante cose in competizione per l’attenzione di tutti in questi giorni, apprezziamo davvero che tu ci dia il tuo tempo. Lavoriamo duramente ogni giorno per mettere contenuti di qualità là fuori per la nostra comunità.

Techdirt è uno dei pochi mezzi di comunicazione veramente indipendenti rimasti. Non abbiamo una società gigante dietro di noi, e ci affidiamo molto alla nostra comunità per sostenerci, in un’epoca in cui gli inserzionisti sono sempre più disinteressati a sponsorizzare piccoli siti indipendenti, in particolare un sito come il nostro che non è disposto a tirare pugni nella sua segnalazione e analisi.

Mentre altri siti web hanno fatto ricorso a paywall, requisiti di registrazione e pubblicità sempre più fastidiosa/intrusiva, abbiamo sempre tenuto Techdirt aperto e disponibile a chiunque. Ma per continuare a farlo, abbiamo bisogno del vostro sostegno. Offriamo una varietà di modi per i nostri lettori di sostenerci, dalle donazioni dirette agli abbonamenti speciali e alla merce fresca — e ogni piccolo aiuto. Ringraziamento.

–Il team Techdirt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.