SHARON CORE

Le immagini accuratamente costruite di Sharon Core esaminano il rapporto tra illusione e realtà all’interno della fotografia. Da Early American (2007-2010), minuziose ricostruzioni fotografiche delle nature morte della pittrice americana del 19 ° secolo Raphaelle Peale, alla sua serie più recente, Understory (2014-2016), ispirata al lavoro del pittore olandese del 17 ° secolo Otto Marseus van Schriek, per il quale ha coltivato e fotografato una ricca gamma di vita vegetale, Core problematizza la nostra comprensione della fotografia come un semplice mezzo di verità.

Nata a New Orleans nel 1965, Sharon Core vive e lavora a Esopus, New York. Ha conseguito il BFA in pittura presso l’Università della Georgia nel 1987 e il MFA in fotografia presso la Yale University School of Art nel 1998. Core ha ricevuto il George Sakier Memorial Prize for Excellence in Photography presso la Yale School of Art nel 1998 e ha vinto il Rema Hort Mann Foundation Art Grant nel 2000.

Dal 1998, il suo lavoro è stato esposto negli Stati Uniti e all’estero, tra cui George Eastman House, Rochester; Grand Palais, Parigi; Norton Simon Museum, Pasadena; Gallery Hyundai, Seoul; White Columns, New York; James Kelly Contemporary, Santa Fe; e la Hermes Foundation Gallery, New York. Il suo lavoro è incluso in importanti collezioni pubbliche come il J. Paul Getty Museum, Los Angeles; Guggenheim, New York; La Collezione Zabludowicz, Londra; Yale University Art Gallery; Princeton University Museum of Art; la Fondazione Lannan, Santa Fe; Amon Carter Museum, Fort Worth; e la West Collection, Philadelphia.

www.yanceyrichardson.com/artists/sharon-core

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.