Power 100

La spesa sontuosa per l’arte che ha spinto lo sheikha in cima a questa lista nel 2013 potrebbe non essere più così tanto in evidenza, ma il capo dei Musei del Qatar esercita ancora influenza nella spinta del paese a reinventarsi come un’economia della conoscenza colta e dall’aspetto esteriore. Con la costruzione di Jean Nouvel, progettato Museo Nazionale del Qatar (prevista per il 2016) e una longlist di architetti appena rilasciato per la vicina Arte Mulino progetto, la sheikha è stato attivamente allo sviluppo di diverse reti internazionali e di iniziative, tra loro anche un regionale programma di residenza per artisti, una vetrina espositiva di arte Brasiliana e un grande incontro di politici, artisti e architetti, il ruolo della cultura nello sviluppo urbano.

Per tutto quel soft power, la sheikha si è aggiudicata il premio StellaRe, istituito da un’altra Power 100 mover femminile, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo. Non che il Qatar ha perso interesse per l “acquisto di arte big-ticket; nel mese di febbraio è emerso che lo stato del Golfo aveva rotto il proprio record per il più mai pagato per un “opera d” arte, come riferito l ” acquisto di Paul Gauguin di When Will You Marry? (Nafea Faa Ipoipo) (1882) per $300m (£197m).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.