“La semplicità è l’ultima raffinatezza”

Considera l’immagine sopra della mia serie Harmony.. Quando chiedo agli studenti di questa immagine, di solito ricevo risposte come “È una panchina, con alcuni cespugli”, o” l’illuminazione è bella”, o ” Mi piace la composizione e il colore—ha verde e blu..”Gli studenti non hanno problemi a scrivere rapidamente e facilmente un’intera pagina che descrive questa foto in un dettaglio così intricato che si potrebbe ricreare l’immagine in base alla sola descrizione. Poi li sfido a interpretare l’immagine. “Cosa ti fa sentire? Si tratta di isolamento e solitudine? Cosa dice della tua scuola?”Incoraggio gli spettatori a evitare la descrizione ovvia, e invece interpretare i temi. Lo stesso vale per la ricerca e l’analisi—non limitarti a dirmi cosa vedi, dimmi cosa significa. Ma, che richiede un punto di vista…

3. Esprimi un punto di vista. Poiché non c’è mai un’interpretazione assolutamente certa dei dati, l’interpretazione richiede di fare qualcosa che molti (se non la maggior parte) ricercatori scoprono dalla loro zona di comfort: esprimere un’opinione in un rapporto; tuttavia, farlo è assolutamente necessario. Esprimere un punto di vista non è “girare” i dati con tutte le solite connotazioni negative. La tua opinione deve essere fondata sui dati e generalmente sviluppata utilizzando il ragionamento induttivo. Devi raccogliere la fiducia per filtrare i dati e i risultati attraverso il tuo obiettivo, che dovrebbe includere una forte conoscenza fondamentale basata su precedenti ricerche, esperienze e—aggrappati ai tuoi cappelli—buon senso. Esprimere un punto di vista non è facile, ci vuole coraggio…

4. Scrivi con coraggio. Quando arriva il momento di creare diapositive e reporting, evita l’errore/tentazione comune di affrontare più interpretazioni. Questo stile di segnalazione è un approccio difensivo basato sulla paura, ad esempio la paura di qualcuno che chiede “ma dov’è xy xyz?”Se il tuo punto di vista è ben sviluppato e supportato, dovresti avere il coraggio di credere veramente” xyz non ha molta importanza.”Scrivere in modo difensivo, uno stile che vedo con molti analisti junior, spesso si traduce in rapporti lunghi, tortuosi e vaganti con troppi grafici e punti dati. Prendere posizione e sostenere un unico punto di vista andrà un lungo cammino verso la creazione di un rapporto sofisticato. Un semplice rapporto.

5. Visualizza, non solo renderlo bello. Una corretta visualizzazione dei dati è molto più che rendere i grafici belli. Le immagini devono catturare l’essenza di ogni idea e ritrarla in modo interessante, bello e preciso, in un modo migliore delle parole.. A volte questo significa un diagramma, altre volte, un’infografica generale. O, forse un insieme di icone personalizzate. Indipendentemente da ciò, la visualizzazione richiede collaborazione, impegno, abilità e il giusto tipo di creatività. Troviamo che richiede anche un dialogo continuo e bidirezionale tra analista e designer. Se fatto bene, un’immagine “semplice” può facilmente comunicare idee complesse. Per ulteriori informazioni sulla visualizzazione dei dati e infografica, controlla un recente post sul blog di Edahn Small, il nostro direttore creativo e leader del collettivo Gridspace di Hypothesis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.