Disfunzione articolare sacroiliaca-Diagnosi e trattamento

Lesioni da corsa & Recupero

Scopri perché l’articolazione sacroiliaca può essere come il dolore e alcuni esercizi per aiutarti a risolvere il problema del bacino che potrebbe influire sulla tua corsa.

Scopri perché l’articolazione sacroiliaca può essere come il dolore e alcuni esercizi per aiutarti a risolvere il problema del bacino che potrebbe influire sulla tua corsa.

C’è una lamentela comune da parte dei corridori nella pratica -‘è il mio tendine del ginocchio-è stretto e non lascerà andare – solo in cima!’Questo è seguito dal claim ‘la mia gamba non passa molto bene.’O’ È come correre nella melassa!’

La ragione principale di ciò è un problema nel bacino e in particolare nell’articolazione sacroiliaca. Il bacino è costituito da tre ossa: il sacro nel mezzo e un ileo su ciascun lato. L’articolazione sacroiliaca si trova sul retro dove i due ilei si attaccano su entrambi i lati del sacro.

L’articolazione sacroiliaca è insolita in quanto si tratta di due superfici irregolari dell’osso tenute insieme da una spessa gonna fibrosa. Non è una palla e presa come l’anca.

C’è poco movimento, circa 5 gradi forse, poiché la gamba viene da dietro a davanti. Tuttavia è l’estremità superiore di una lunga leva, la gamba. La fisica ci dice che una piccola quantità di movimento ad un’estremità di una leva ha un grande effetto all’altra. Se quindi l’articolazione sacro iliaca si inceppa e non si muove completamente gli effetti sulla gamba sono drammatici.

I sintomi principali sono:

  • Tenuta nel tendine del ginocchio superiore.
  • Tenuta nella regione gluteo o gluteo.
  • Forse dolore nella parte bassa della schiena, ma non spesso.

La cronologia spesso non è chiara. Raramente c’è un momento ‘ahi’. Tuttavia gli episodi nella mia esperienza sono spesso causati da:

  • Discesa veloce
  • Correre con un nucleo povero e il bacino che si ribalta in avanti
  • Mancanza di forma alla fine di una sessione difficile
  • Un duro inciampo o un viaggio

L’autovalutazione è difficile. C’è una certa abilità ed esperienza necessaria. Se vedi un fisioterapista dovrebbero guardare il movimento del bacino con flessione in avanti e lateralmente e poi con sollevamenti a gamba singola-ginocchio al petto. Dovrebbero guardare la parte posteriore del bacino e notare come si muovono le ossa.

Tuttavia, ci sono alcune cose che possono essere viste a casa. Nessuno di questi test è perfetto, ma ti permettono di costruire un’immagine.

Prova di flessione

Puoi guardare il livello del bacino in flessione come nella Foto 2. Le ossa dovrebbero essere livellate. Assicurarsi di iniziare con il livello di piedi troppo come questo influenzerà esso.

Avrai ovviamente bisogno di qualcuno che lo faccia per te. La posizione del pollice è nelle ‘fossette di Venere’ che sono le piccole cavità di entrambi i lati del bacino (vedi Figura 3.) Il tester sentirà un punto dell’osso che è l’ileo ed è questo punto che il tester deve seguire mentre il paziente si piega in avanti.

Le ossa dovrebbero rimanere livellate. Il lato che sale più in alto è in genere quello “bloccato”.

Test di cicogna

Questo test sta esaminando un lato del bacino per il movimento dell’ileo (osso esterno) sul sacro (osso interno)

Il tester posiziona un pollice come sopra nella fossetta e sente l’ileo (come nella foto 4.) Posizionare l’altro pollice centralmente sul sacro. Chiedi al paziente di sollevare il ginocchio in alto fino al petto. Il pollice esterno dovrebbe scendere mentre l’ileo ruota all’indietro. Confrontalo con l’altro lato un paio di volte. Se da un lato l’osso non cade all’indietro e il bacino sembra intaccarsi, allora questa è l’articolazione che non funziona correttamente.

Lunghezza delle gambe

C’è spesso una discrepanza ‘apparente’ della lunghezza delle gambe – testata nel mentire una seduta. Questo è spesso confuso con un cambio di lunghezza della gamba ‘reale’ e ho visto molti atleti con cunei del tallone messi in atto per quella che è una lunghezza normale della gamba. Questo non aiuta.

Puoi testarlo da solo appoggiandoti sulla schiena più dritta che puoi e i talloni e le ossa della caviglia insieme. In genere, sono piuttosto livellati. Siediti con attenzione e nota se le ossa alterano il loro livello l’una con l’altra. Una gamba accorciamento indicherà il SIJ non sta ruotando correttamente su questo lato.

Questi tre test si spera di costruire un quadro. Certamente se trovi che tre su tre sono positivi sei sulla linea giusta. Due su tre poi andare con esso, ma se solo uno è lì poi prendere in considerazione altre opzioni.

Il problema comune con la diagnosi delle disfunzioni pelviche

Ci sono qualcosa come 24 diversi tipi dispari di disfunzioni pelviche e devi essere un fisioterapista esperto per diagnosticarli correttamente. Tuttavia c’è una disfunzione molto comune visto in corridori. Questo è dove l’ileo (l’osso esterno) viene ruotato in avanti sul sacro. (L’osso centrale). I test di cui sopra sono i più semplici per il laico per cercare di diagnosticare se stessi con.

La maggior parte di queste disfunzioni articolari richiede la mobilizzazione dell’articolazione sacroiliaca da parte di un Fisio abituato a trattare con i corridori. In genere, questo può essere fatto lato sdraiato o sulla schiena e di solito coinvolge il Physio mettendo pressione anche se il bacino con il ginocchio verso il petto. Ci sono diversi modi per farlo però.

I seguenti esercizi tuttavia sono progettati per alleviare questa condizione. Non ti faranno del male se non è il problema e hai diagnosticato in modo errato, ma potrebbero aiutarti. Provali per alcuni giorni, ma se non ci sono miglioramenti in questo momento, cerca aiuto.

Una volta che il bacino è stato mobilizzato, segui le istruzioni fornite dal tuo fisio che saranno simili a questi esercizi.

Abbraccia il ginocchio al petto e tienilo stretto intorno al ginocchio come mostrato nella figura 5. Spingere con forza con la gamba tra le mani per 10 secondi, quindi rilassarsi, tirando di nuovo il ginocchio e ripetere. La pressione viene dall’anca e dal sedere. Non stai raddrizzando il ginocchio.

Questo può essere fatto seduto o sdraiato e deve essere ripetuto ogni ora circa 15 volte. L’obiettivo è quello di utilizzare i muscoli del culo per mobilitare l’articolazione sacroiliaca. Non ti sentirai molto a parte la tensione nel culo.

In seduta, attraversare il piede dell’anca per essere allungato sul lato esterno dell’altro ginocchio. Abbraccia il ginocchio piegato con la mano opposta. (Quindi se è l’anca destra da allungare, metti il piede destro a sinistra del ginocchio sinistro e abbraccia il ginocchio destro con il braccio sinistro.)

Metti una palla da tennis o una palla da cricket / hockey / cane nel gluteo e inclinati verso di essa – come mostrato nella figura 6. Giocherellare con la posizione esatta. Da qualche parte tra l’osso esterno dell’anca e l’osso su cui ti siedi. Cerca il punto più doloroso (!) e poi lavorare la palla in esso per un paio di minuti.

L’obiettivo è quello di allentare i muscoli profondi dell’anca che vanno in spasmo ogni volta che c’è una disfunzione articolare sacro -iliaca.

L’immagine 7 mostra la direzione da piegare-lontano dal lato sintomatico. Sei più efficace se tieni il tuo nucleo molto stretto, ribaltando il bacino all’indietro. Questo concentra il tratto nell’area della schiena coperta dalla freccia. 45 secondi 3 volte, più volte al giorno.

Utilizzando un rullo o una lattina, rotolare sul tendine del ginocchio superiore attraverso le aree strette, mantenendo la schiena dritta il più possibile (vedi Figura 8.) 2 minuti 3 volte al giorno.

Posso eseguire con un problema sacroiliaco?

La grande domanda e la risposta è di solito sì. L’esecuzione effettivamente aiuta a mobilitare un’articolazione sacroiliaca-una volta che si muove correttamente. Se non lo è allora lo irriterà.

Prova quanto sopra, ma in caso di dubbio si prega di chiedere aiuto. Queste condizioni possono indugiare per molti mesi non diagnosticati e causare un sacco di bussare su questioni tra cui ginocchio, stinco e problemi di Achille. Tuttavia, sono semplici da trattare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.