Coraggio

Le persone erano più coraggiose di lui. Ne era sicuro. Era gentile e intelligente a modo suo, ma non era coraggioso, e non lo era mai stato.

Lui e sua moglie hanno pranzato con sua sorella e il suo nuovo marito. Anche la figlia del marito è venuta a pranzo. Era la più giovane dei suoi tre figli, e aveva da poco percorso il sentiero degli Appalachi, tutto, dal Maine alla Georgia. Ora si stava trasferendo in Wyoming per lavorare in un ranch di bestiame. A suo padre non importava di questo, ma sua madre, i suoi nonni e persino alcuni dei suoi amici obiettarono fortemente. Alla ragazza non sembrava importasse. Ha detto che all’inizio le importava, ma poi ha visto che erano solo gelosi della sua volontà di fare ciò che voleva, senza aspettative, e poi non le importava più. Aveva ventuno anni.

Visualizza altro

A ventuno anni pensò a se stesso. Dov’era stato? Era stato al college. Poi si era laureato e ha iniziato a lavorare, in una clinica di droga. In estate tra il college e il lavoro andò a studiare italiano in un programma di immersione nel Vermont, ma era solo e intimidito, e se ne andò dopo tre giorni. Pensò alla decisione della figlia del marito della sorella di sua moglie di non preoccuparsi di ciò che la gente pensava di lei. Lo aveva descritto come una sorta di interruttore: prima le importava, poi non le importava. L’interruttore era la sua volontà. Non ricordava di aver mai applicato la sua volontà a un effetto così drastico, in particolare riguardo ad altre persone e ai loro sentimenti nei suoi confronti. Questo, decise, era l’essenza del suo coraggio e della sua vigliaccheria.

Quella notte, mentre si spogliava, cercò di spiegare tutto questo a sua moglie. Lo capì immediatamente, ma sollevò una serie di obiezioni e forze attenuanti.

1.) La ragazza stava sopravvalutando o travisando la sua esperienza. Molto probabilmente le importava ciò che gli altri pensavano di lei-specialmente sua madre-e stava dipingendo la sua trasformazione come stark solo perché era a) più drammatico parlare in quel modo, b) più auto-esaltante parlare in quel modo, e c) un mezzo per convincersi del proprio coraggio, senza il quale non sarebbe stata in grado di fare quello che stava facendo.

2.) La ragazza non era conosciuta, date le storie che la sorella raccontava di lei, per essere particolarmente generosa o compassionevole, mentre da tutti i rapporti lo era sempre stato, e queste qualità—generosità e compassione—comportavano la loro stessa forma di coraggio: il coraggio di servire gli altri. (A questo ha sussultato.)

3. Nel momento in cui era diventato ansioso e aveva nostalgia di casa e lasciato la scuola di lingue, sua madre era stata gravemente malata, un dettaglio che avrebbe dovuto ammorbidire il suo giudizio su se stesso. Era importante considerare il contesto.

Ringraziava lei, questa donna che lo amava e che non lo giudicava per quelle parti di sé che più lo turbavano e lo vergognavano, ma offriva controargomenti a cui credeva che non avrebbe avuto una risposta efficace.

1.) Anche se la ragazza stava travisando se stessa per rafforzare il suo spirito, questa era, come lo vedeva, un’ulteriore prova del suo coraggio—coraggio che consisteva, come tutti sapevano, non di azione in assenza di obiezioni ma di azione di fronte a loro.

2. L’egoismo era la sua stessa forma di coraggio, e infatti era, entro limiti ragionevoli, esattamente il tipo di coraggio che aveva in mente.

3. Molte persone avevano madri che stavano morendo e poi sono morte. Una madre morente non preclude lo studio dell’italiano. Ci sono sempre scuse.

Giacevano a letto. Potevano sentire due uomini sul marciapiede parlare e ridere. Si sono baciati per un po’. Sembrava che avrebbero fatto l’amore, ma non lo fecero, e mentre sua moglie dormiva pensò alla ragazza. Cosa farebbe al ranch nel Wyoming? Avrebbe guidato steer? Cucinerebbe e pulirebbe? Aveva intenzione di chiederle, ma poi la conversazione si era trasformata. Era spaventata? Aveva delle prenotazioni? Quali risorse di mente o di spirito pensava di possedere per trasferirsi in un luogo a duemila miglia dalla sua famiglia, un luogo in cui non conosceva nessuno e il terreno e il clima erano completamente diversi da quelli che aveva sempre conosciuto? Se si fosse sentita sola, quali comodità avrebbe cercato? E amava se stessa? Sotto il grande cielo occidentale, tra il bestiame e le montagne bagnate di luce rossa, era davvero lei stessa che amava più di tutti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.